Ah quando cera Lei…

.

.

zzz

.

.

…SEGUITECI SULLA PAGINA FACEBOOK Siamo La Gente

.  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .  .

.

.

ob_dc0eb7_lira-euro

Come sono lontani ormai quei tempi quando si avevano in tasca 100 mila Lire, ti sentivi un signore e non rientravi mai in casa senza il becco di un quattrino, pur essendo andato a spendere per divertirti, qualcosa con le vecchie care Lire avanzava sempre.

Ma questo ovviamente, per chi come i banchieri pezzenti agogna l’altrui avere, questo era troppo!

L’euro in Europa rappresenta la famelicità degli inutili sugli utili, ossia chi produce col proprio lavoro reddito é considerato una nullità, mentre chi con l’inganno sottrae ricchezze a intere comunità, é considerato “troppo grande per fallire” una idiozia questa portata avanti sino al raggiungimento dello scopo, da tutta la classe bancaria e politica che ha visto con la nascita dell’eurozona realizzarsi “il sogno proibito” e da sempre represso, dove avrebbero potuto attuarere solo con accordi segreti e ottenere in una manciata di anni “la più grande rapina” ai danni di chi negli anni, col proprio sudore ha fatto e di fatto rinascere Nazioni brutalizzate da guerre, pagate da banchieri e lanciate dai soliti e mai logori politici arraffoni.

E’ interessante oggi leggere di una Merkel, che con i suoi “capricci” ha affossato la Grecia patria della cultura occidentale, non sapeva neanche mangiare con la forchetta. Ecco in che mani siamo!

Per non parlare poi dell’Italico Partito Unico! Unico caso al mondo dove destra e sinistra vanno a braccetto da fidanzatini, anziche opporsi tra di loro. La gente ormai, quella savia ovviamente, li guarda sgomenta e piuttosto che prendere provvedimenti, anche se votare il meno peggio finora é stato il provvedimento usato dai più, oggi alla luce di ciò preferisce non votare, quando questa invece é l’arma che potrebbe fermarli, votando o prendendo in seria considerazione i nuovi movimenti che nascono per l’appunto, per dare nuove opportunità di scelta, a chi stanco del vecchiume che non fa altro che ripetere classici quanto vetusti errori.

Cambiare é possibile facendo ognuno la propria parte, bisogna per rendere più attuabili le nuove sinergie, lasciare da parte i ricordi e non scendere a compromessi con alcuno. Chi ancora si batte per mantenere la vecchia classe politica, non é tuo amico e anche se lo conosci da tempo forse non lo é mai stato, ma é più facile che sia stato colui, che anche in tempi non sospetti tramava alle tue spalle, per ottenere quello che con le sue non avrebbe mai ottenuto. Abbiamo ora poco tempo per riflettere e ancora meno per prendere provvedimenti, che mai come ora abbisognano di essere provvedimenti di rilievo e forse anche audaci, per non cadere definitivamente nella trappola ormai tesa di un ritorno al passato, quando sappiamo bene che il passato per quello che é stato e per quello che ha comportato alle vecchie generazioni, è costato a loro sangue e a noi essere figli di eroi dimenticati e che per ora sembra, non nascano più.

– See more at: http://guardforangels.altervista.org/blog/ah-quando-cera/#sthash.xikmlcEP.dpuf